Skip to content
Tags

, ,

Lo chiamavano “salva Stati” e intanto aumentava il debito

2 ottobre 2012

scritto insieme ad Enrico Stefàno

Martedì 25 settembre abbiamo organizzato un incontro informativo dal titolo “Storia della deindustrializzazione dell’Italia prima dell’euro”, con il prof.Nino Galloni e la dott.ssa Lidia Undiemi.

I due relatori hanno illustrato le politiche economiche che hanno portato alla rovina del nostro comparto industriale, spiegando il meccanismo perverso della speculazione e mostrando come questa avvenga non solo in finanza ma anche nel mercato del lavoro.

Durante l’incontro è stato affrontato il grave problema del MES (Meccanismo Europeo di Stabilità, ratificato anche dal nostro Paese nel silenzio totale dei mass media. Al MES viene impropriamente accostata la rassicurante formula Fondo salva Stati ma, in pratica, è l’esatto opposto. L’Italia darà il suo contributo al Fondo sottoscrivendo il 18% del capitale che lo costituirà, pari a circa 125 miliardi di euro. Ovviamente a debito, ovvero gonfiando la causa della crisi che si vorrebbe “risolvere”.

In altre parole, uno Stato che versa in una situazione di crisi deve sottoscrivere (quindi pagare) un fondo, peggiorando cosi ancora di più la sua situazione debitoria, che a sua volta gli presterà i suoi stessi soldi (imponendo, tra l’altro, delle condizioni che limiteranno profondamente la libertà di quello Stato nello stabilire proprie politiche economiche, di fatto cedendone la sovranità).

Per renderci conto di quanto sarà consistente il peso del nuovo debito creato da questo Fondo salva Stati è sufficiente leggere la Tabella 4 a pagina 9 pubblicata nel report “Finanza pubblica, fabbisogno e debito” della Banca d’Italia, dove è riportato a quanto ammonta il costo di cui si è caricata l’Italia per finanziare l’EFSF (il , che è il progenitore del MES).

Nei primi sette mesi del 2012 il debito pubblico italiano è aumentato di quasi 70 miliardi. Di questi 70 miliardi, oltre 17 sono dovuti all’adesione dell’Italia al Fondo EFSF. Il che significa che, nel corso del 2012, il 25% del nuovo debito è stato creato per pagare la nostra quota al Fondo salva Stati.

Data Debito pubblico Prestiti all’EFSF
31/12/2011 1.897,88 3,11
31/01/2012 1.934,82 3,97
31/07/2012 1.967,48 20,19

Fonte: Banca d’Italia, “Finanza pubblica, fabbisogno e debito” n. 47 del 13 settembre 2012.

Se guardiamo agli ultimi sei mesi, il peso della salvezza è ancora più evidente: in un periodo durante il quale l’aumento complessivo del debito pubblico è stato pari a 32,66 miliardi, l’adesione al Fondo ci è costata 16,22 miliardi. In sostanza, senza il Fondo salva Stati l’aumento del debito pubblico italiano sarebbe stato la metà!

Bene quindi, direte voi, un Trattato che incide così pesantemente su tutti i cittadini, con conseguenze per le generazioni presenti e future, sarà stato discusso e dibattuto abbondantemente. Nulla di tutto ciò: l’adesione dell’Italia è passata del tutto inosservata: nessun giornale o televisione ne ha parlato (meglio parlare di scandali, ballerine e fuori onda, che di sicuro fanno più audience).

Nessun politico si è opposto in maniera dura e ferma, illustrando i pericoli a cui si andrà incontro. Tutti i politici che ora parlano di rilancio, riforme, risorse per la cittadinanza, hanno in realtà votato un meccanismo che di fatto bloccherà ogni iniziativa economica nel nostro Paese.

Qui c’è l’elenco di tutti coloro che hanno permesso questo furto della sovranità degli Stati. Quando li incontrerete, o li sentirete parlare in TV, ricordategli di cosa sono stati complici.

Annunci

From → Economia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: