Skip to content

Chi lo ha deciso che nel M5S non si debba mai decidere?

18 giugno 2013

Ho deciso di decidere. Perchè l’alternativa al non decidere è continuare a rimanere schiavi dell’immobilismo e del dilettantismo. Infatti, se è vero che il parere di uno studente di Lettere classiche vale quanto quello di una professoressa di Architettura, è anche vero che le idee migliori sull’urbanistica o sulla cultura possono essere sviluppate soprattutto grazie al contributo di chi ha le competenze specifiche.

La scorsa settimana è stata lanciata dal blog della lista civica l’iniziativa del database delle competenze, con l’intento di raccogliere le disponibilità per comporre delle “Commissioni a 5 Stelle” sulla base del merito e della competenza.

Sono pervenute oltre 170 disponibilità ma, a questo punto, nessuno ha il tempo ed il coraggio di prendere in carico l’onere di decidere chi selezionare, quindi ci troviamo, come al solito, schiavi della paura di non decidere.

Mi torna in mente una mail di qualche mese fa di Babbo Peter, nella quale scrisse che “non bisogna mai farsi interrompere”. Non so se Pietro ripeterebbe quella stessa frase anche oggi, in questo caso, però poiché è proprio oggi che mi è tornata in mente, ho deciso di metterla in pratica.

Ho deciso che nessuno potrà decidere di interrompere l’iniziativa. Per la precisione, nessuno potrà decidere per gli altri e tutti saranno liberi di decidere per loro stessi, dando o meno la propria adesione.

Ho deciso di mettere a frutto l’esperienza sviluppata nei tavoli di lavoro per la redazione del programma, che ci ha insegnato che i due principali ostacoli ad un avanzamento ordinato dei lavori di gruppo sono: un elevato turnover dei componenti dei tavoli di lavoro (gli ultimi arrivati costringono il gruppo a ripartire da zero e a ripetere ciclicamente le stesse cose); un eccessivo numero di partecipanti, che rende le riunioni dispersive.

Le regole di funzionamento delle Commissioni a 5 Stelle, di conseguenza, devono tenerne conto perseguendo il preciso scopo di superarli.

Ad esempio, per evitare che il caos prenda il sopravvento, le Commissioni a 5 Stelle dovrebbero essere a numero chiuso. Ogni Commissione potrebbe anche partire comprendendo tutti coloro che si sono dichiarati disponibili ma dovrebbe stabilire, in breve tempo (dopo due o al massimo tre riunioni), il numero ideale dei suoi componenti. L’ingresso e l’uscita dalla singola Commissione dovrebbe essere deciso con voto a maggioranza: la seconda su richiesta di un numero minimo di membri della Commissione, la prima ogni qualvolta un componente della Commissione decida di uscirne.

Per evitare, però, che le Commissioni diventino entità autoreferenziali, tutte le riunioni dovrebbero rimanere pubbliche. Tutti i cittadini dovrebbero avere diritto di partecipazione, senza diritto di parola (come, ad esempio, avviene per il Consiglio comunale ed i Consigli municipali).

Le decisioni sulle idee dovrebbero essere prese con voto palese, mentre le scelte sulle persone (chi entra, chi esce e chi coordina) dovrebbero essere prese con voto segreto.

A questo punto tocca a te che hai letto: cosa deciderai di fare? Se lo vorrai, ci vediamo nelle prime riunioni delle Commissioni a 5 Stelle… sarà un piacere!

Annunci

From → Programma

4 commenti
  1. Elia comunale permalink

    Allora ci vedremo presto …
    Elia

    Mi piace

  2. Caro Angelo,
    Innanzitutto ti segnalo che il tuo articolo a me appare tagliato sul lato destro (le frasi vengono troncate), sia su Firefox che su Safari, quindi di difficile lettura (ho dovuto fare un copia e incolla su un text editor per leggerlo). Ti invito a correggere tale errore del tema, se vuoi posso esserti d’aiuto in quanto informatico.
    Per quanto concerne le tematiche che poni, tutte giustissime e assolutamente fondamentali, ti rispondo con un’obiezione principale: ma il grosso del lavoro, come da art. 4 del Non Statuto, non si dovrebbe fare on-line? Perché invece si stanno tenendo incontri in cui lo spazio fisico spesso è limitato (quindi ristretto ad un numero definito di presone), piuttosto che usare tutta la potenza di internet? In tale modo non ci sarebbero problemi in merito al numero di partecipanti, tutti potrebbero partecipare attivamente senza paralizzare il lavoro, ma dando il proprio contributo: è necessario utilizzare ovviamente strumenti informatici idonei, che già esistono, si tratta solo di volerli usare, stabilendo insieme quale è quello che riteniamo il migliore e, se del caso, adattarlo alle nostre esigenze. Su questo dovremmo concentrarci a mio parere. Dobbiamo prima adottare gli strumenti idonei per allargare la partecipazione democratica per poi decidere insieme democraticamente.

    Mi piace

  3. Ciao Dario,
    la numerosità dei gruppi non dipende dal doversi riunire fisicamente. Anzi, ritengo che da questo punto di vista vedersi dal vivo piuttosto che su Hangout faciliti di molto la comunicazione: pensare ad una video conferenza con 30 partecipanti mi mette i brividi… 😉
    In ogni caso, questa è solo una iniziativa e non preclude la possibilità di avviarne altre. Penso che più iniziative proviamo a lanciare e meglio sarà. Sperimentiamo: il processo evolutivo del M5S, fatto su tentativi, errori e correzione degli errori, sarà più veloce se il numero di tentativi aumenta.

    Mi piace

    • Angelo, sono perfettamente d’accordo con te: sperimentiamo e non chiudiamoci alle nuove iniziative: purtroppo vedo che all’interno del M5S romano di roma5stelle.com non tutti la pensano come noi e dobbiamo, dialogando, far capir loro quanto è importante questa modalità, questo presupposto d’azione. Non sai che lotta stiamo facendo nel gruppo solo per sperimentare la proposta di sito del nostro municipio: http://www.secondo5stelle.it
      Spero veramente che riusciremo nell’intento di essere sempre migliori, imparando dai nostri errori.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: