Skip to content

Portavoce non pervenuti

9 luglio 2013

parlamentarim5scamera

Quando qualcosa non funziona nei partiti, i politici di professione fanno di tutto per negarla o, se non ci riescono, quantomeno per nasconderla. Il Movimento 5 Stelle è una conseguenza diretta dei vizi dei politici di professione, nato per opporvisi, quindi facciamo l’esatto contrario: segnaliamo pubblicamente le difficoltà che incontriamo, per cercare di risolverle insieme.

Nel caso specifico, segnalo che sono passati 15 giorni da quando ho scritto ai parlamentari delle Commissioni Ambiente di Camera e Senato, per una proposta che avrebbe favorito l’uso del metano come carburante per auto, e da allora nessuno ha ancora risposto alla mail.

Non mi sorprende la mancata risposta di Deputati e Senatori del PD, del PDL, della Lega Nord o di Scelta Civica: loro non hanno mai preso seriamente considerazione l’ascolto dei cittadini o il dialogo attraverso la rete, quindi verificare l’impossibilità di dialogo con loro tramite la posta elettronica è stato “normale”.

Decisamente anormale, almeno per chi è convinto della bontà del Movimento, è stato invece verificare che anche i cittadini a 5 stelle ignorano le loro email istituzionali. Alla Camera ho scritto a derosa_m@camera.it (Vicepresidente della Commissione) ed a terzoni_p@camera.it (Segretario della Commissione), mentre al Senato ho scritto a carlo.martelli@senato.it (Vicepresidente della Commissione). Al momento, non hanno neanche dato conferma di aver letto il messaggio.

Più in generale, a prescindere dai singoli nomi coinvolti, approfitto per ribadire a tutti i cittadini parlamentari che leggono, che la mancanza di dialogo con i cittadini non parlamentari è una criticità da affrontare immediatamente.

In attesa di implementare degli strumenti di dialogo più avanzati (Parlamento elettronico o simili), quello delle mail resta l’unico canale di contatto diretto pubblicamente disponibile e non va trascurato. Se non avete il tempo per leggere tutto in prima persona e gli attuali collaboratori non vi bastano, potreste assumere temporaneamente altri collaboratori ed affidargli il controllo dei messaggi che ricevete attraverso vostre caselle di posta elettronica istituzionali.

Ps. Chi pensa che sia un buon suggerimento, potrebbe scriverglielo via mail… 😉

Annunci
3 commenti
  1. Strano ma vero il fatto che il mio amico Angelo Diario (persona da me stimata) non abbia capito ancora che per i parlamentari i cittadini sono semplicemente un fastidio da evitare a tutti i costi tranne quando arrivano i giorni delle elezioni. In quei giorni i bagni di folla sono il desiderio più grande, possibilmente con qualche telecamera che riprenda il loro successo fra la gente. Se poi questo successo non ci fosse è bene taroccare le immagini con copia-incolla riprendendo parziali immagini di altri filmati o di altri tempi. Giustamente quello che lo sorprende di più è che anche i nostri comuni amici parlamentari pentastellati si comportano più o meno nella stessa maniera. Non hanno tempo da dedicare alle lamentele o alle proposte dei cittadini comuni. “SONO DEI ROMPICOGLIONI E BASTA”. Ormai come ho già detto in altre occasioni e/o circostanze, tutti coloro che oltrepassano la soglia di quei due palazzi vengono subito infettati dal VIRUS STRAFOTTENTUM che imperversa nelle sale e nei corridoi sia di Montecitorio che di Palazzo Madama. Sembra che questo virus colpisca soprattutto le meningi rendendo il soggetto infettato fortemente egoista e desideroso del proprio beneficio in ogni caso e in ogni circostanza. L’altro effetto negativo che si manifesta nella cervice sembra che sia l’EFFETTO DI ONNIPOTENZA. Quest’ultimo effetto è però ancora da dimostrare scientificamente in laboratorio, perchè sembra che in qualche caso colpisca anche coloro che sono mentalmente attaccati o vicini ai due palazzi e non solo agli assidui frequentatori.-

    Mi piace

  2. Andrea permalink

    Buonasera, mi duole davvero leggere questo suo giudizio dei parlamentari 5 stelle. Per la parziale esperienza (come la sua e quella di tutti d’altronde) che ho del lavoro che stanno svolgendo non mi sento di condividere questi suoi “sono uguali agli altri”, “chi entra là dentro non può salvarsi”, etc. etc. anche perchè se si è convinti che entrando là dentro nessuno abbia speranza di salvezza allora non avrebbe poi senso dirsene delusi, votare chicchessia, credere in un possibile cambiamento delle istituzioni insomma. Non potendo quindi avere la conoscenza, nè avendo alcuna presunzione, per dirle che è tutto il contrario di quello che lei dice, mi sento però di assicurarle che di certo non è affatto “tutto nero” come scrive. Visti gli enormi ed inequivocabili segnali di cambiamento che i parlamentati 5 stelle hanno portato e comunicato da dentro le istituzioni nazionali non posso anzi fare a meno di collocare il suo giudizio all’interno di un’esperienza personale e circoscritta e che quindi, mi sento di dirglielo, non tiene conto di quanto i portavoce 5 stelle hanno fatto nella loro poco più che trimestrale presenza in Parlamento.

    Mi piace

Trackbacks & Pingbacks

  1. Più metano e meno inquinamento: risposta n. 1 | Blog di Angelo Diario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: