Skip to content

Per un consorzio di trasportatori solidali

11 dicembre 2013

trasportatorisolidali

clicca sulla foto per vedere il video

Ieri eravamo in attesa della consegna del parmigiano, ordinato tramite il gruppo di acquisto solidale.

Solitamente la consegna avviene subito dopo pranzo, quindi non avendo avuto notizie, verso le 15:30 ho chiamato i produttori, i quali hanno confermato che la consegna sarebbe avvenuta in giornata.

Alle 18 eravamo ancora in attesa, così ho richiamato per chiedere il numero di telefono del trasportatore, il corriere espresso GLS. Quando l’ho chiamato, come se nulla fosse, ha detto che la consegna era stata rinviata al giorno dopo, perchè ormai era tardi. Il bello è che, se non avessi chiamato, adesso staremmo ancora lì, aspettando fiduciosi… c’è qualcosa che non va con questi trasportatori.

Faccio molta fatica ad accettare il fatto che non si siano neanche degnati di avvisare, se fosse per me non ordinerei mai più alcun prodotto con il corriere GLS.

Come dice Salvatore

Per noi il lavoro e i prodotti sono sacrosanti per chi il lavoro lo svolge in maniera sacrosanta, ci impegnamo con tutta la nostra volontà ad essere solidali, ma pretendiamo rispetto per il nostro impegno e altrettanta solidarietà. L’atteggiamento del trasportatore che non si è degnato di chiamare può essere sintomo di tante cose, restiamo quindi in attesa di spiegazioni convincenti in merito a tale atteggiamento

Come dice Anna

Urge un consorzio di trasportatori solidali

Bene, ho intenzione di fare tutto il possibile per promuovere la nascita di un simile consorzio. Chi si unisce? Retegas e GAS romani (e non solo), se ci siete battete un colpo.

Ps. Se il corriere vorrà dare delle “spiegazioni convincenti”, lo spazio commenti del blog è aperto…

Annunci

From → Economia

2 commenti
  1. Io sono del parere che questi commercianti, siano essi di beni o servizi, quando sbagliano bisogna perdonarli perché chi lavora può sbagliare. Se però in seguito ad un errore commesso non hanno il buon senso di chiedere scusa e si mostrano strafottente o indifferente, quel commerciante deve essere abbandonato, tanto con i nostri soldi possiamo pagare qualunque altro commerciante più meritevole ed educato di lui

    Mi piace

Trackbacks & Pingbacks

  1. Per un consorzio di trasportatori solidali – episodio 2 | Blog di Angelo Diario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: