Skip to content

La recinzione del forno nel Santa Maria della Pietà

18 giugno 2014

fornoSMDP

Scritto da Salvatore Uneddu

Chi investe sul degrado? Grate, recinzioni, catene e lucchetti.

Chiudere e vietare. Per abbandonare al degrado?

Un gruppo di cittadini ha iniziato a lavorare su un progetto per recuperare il forno del Santa Maria della Pietà, abbandonato da sempre e diventato luogo di degrado.

Dopo una lunga serie di riunioni e discussioni è stato preparato un progetto, che sarà presentato alle associazioni e ai cittadini del quartiere, che prevede la gestione condivisa del forno tra le associazioni e i cittadini, con apertura settimanale per la cottura gratuita del proprio pane e con iniziative culturali collegate, il tutto a costo zero e aperto a tutta la cittadinanza.

Si recupera dall’abbandono e dal degrado un bene pubblico che ora e da tanti anni vale zero e lo si fa diventare un valore per tutti. Questo il progetto presentato al Gas Rivoluziomario.

Parallelamente si è cercato di individuare il soggetto pubblico a cui chiedere informazioni per l’uso. Sono stati contattati il Municipio e la Asl RME. Le risposte sono state vaghe e “combinazione” ora il forno è stato recintato.

Da chi? Cosa ci faranno?

È chiaro che chi investe in recinti e grate lo fa per proteggere un valore. Recintando il forno senza un progetto però si protegge… il degrado. Il degrado che farà rima con speculazione.

Qual’è l’amministrazione pubblica che si occupa del forno del Santa Maria della Pietà, che lo ha abbandonato per anni fino ad oggi e che lo ha recintato (combinazione ora che i cittadini vogliono utilizzarlo)?

Chi farà la manutenzione e con quale periodicità?

Chi lo userà e per cosa?

Qual è il progetto di chi lo ha recintato?

Ecco i risultati della politica degli investimenti in sbarre, catene, recinti, finestre murate, effettuata negli anni dalle amministrazioni per il Santa Maria della Pietà.

smdp(10)

smdp(8)

smdp(6)

smdp(5)

smdp(4)

smdp(3)

smdp(2)

smdp(1)

Annunci
2 commenti
  1. L’ha ribloggato su Andrea Severini.

    Mi piace

Trackbacks & Pingbacks

  1. La ASL ha perimetrato il forno “per motivi di sicurezza” | Blog di Angelo Diario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: