Skip to content

Unioni civili, un riassunto del ddl Cirinnà

26 febbraio 2016

cirinnaprimaedopo

Ieri si è approvato il disegno di legge sulle unioni civili. Esulta la destra (Alfano: “Si è fermata un’azione contronatura”) ed esulta la sinistra (Renzi: “È un passo storico, ha vinto l’amore”). A leggere le dichiarazioni di oggi hanno vinto tutti.

Anche la Cirinnà è soddisfatta, proprio lei che il 17 febbraio diceva “con questo scivolone finisce la mia carriera politica“. Non solo ha ritirato le dimissioni che aveva annunciato ma, proprio come Renzi, come Schifani e come Alfano, anche lei si è unita al coro di giubilo.

Cirinnà: «L’Italia ha fatto un passo in avanti di civiltà»
La relatrice della legge soddisfatta dopo l’approvazione del ddl che porta il suo nome sulle Unioni civili

Insomma, per la firmataria del disegno di legge si tratta di “Un buon risultato nonostante gli inganni 5Stelle“.

A posteriori, rileggendo le dichiarazioni dei giorni scorsi, si possono fare delle riflessioni e verificare chi ha sbagliato e chi ha mentito.

Alessandro Di Battista in un video del 18 febbraio ha dichiarato che il Movimento 5 Stelle: è a favore delle unioni civili (infatti non ha presentato alcun emendamento al ddl Cirinnà); è pronto a votare gli emendamenti, cosa che si può fare in due giorni; il “supercanguro” è incostituzionale; il Governo potrebbe mettere la fiducia sul ddl.

Monica Cirinnà in un post del 19 febbraio ha replicato punto per punto.

Ha parlato dei tempi per discutere gli emendamenti:

La discussione con questo numero di emendamenti e di incognite sul voto segreto durerà settimane.
Volete un calcolo di quanto? […] Circa 166 giornate lavorative di 8 ore ciascuna: un anno di lavoro medio, se l’aula si riunisse tutti i giorni lavorativi occupandosi solo di questo ddl.

Cosa succede il 19 febbraioI funzionari del Senato smentiscono la Cirinnà: “Sul disegno di legge si può chiudere in 3 giorni”

funzionarisenatocirinna

Ha parlato del supercanguro:

Il cd. “canguro” (emendamento premissivo di principio) rientra a pieno titolo nel potere di emendamento previsto dalla procedura parlamentare, ed è presente nella prassi del Senato da quasi vent’anni.
Dunque artificioso, discutibile quanto si vuole sul piano politico, ma non incostituzionale.

Cosa succede il 23 febbraioGrasso blocca il “super-canguro”: ​”Su unioni civili è inammissibile”

cangurograsso

Ha parlato della fiducia:

Il Governo non può mettere la fiducia.
Quello sulle Unioni Civili è un disegno di legge parlamentare, fatto lavorando insieme e contando sui voti di forze di opposizione, ma su questi temi più progressiste. Sui disegni di legge, non essendo prodotti dal governo in carica (ma dal parlamento appunto), non può essere chiesto un voto di fiducia delle forze che sostengono il governo stesso.
Per chiedere il voto di fiducia, il PD avrebbe dovuto produrre insieme alle forze di governo un decreto di conversione del disegno di legge, ma questo avrebbe significato un inevitabile accordo al ribasso sui diritti delle persone e delle famiglie omogenitoriali.

Cosa succede il 24 febbraioOggi si vota la fiducia sulle unioni civili

fiduciacirinna

Alla fine della storia che idea mi sono fatto? Che il ddl Cirinnà con le adozioni non sarebbe mai passato e che il PD ne è sempre stato consapevole. Il supercanguro è stato un tentativo di ingannare il M5S: sapevano che non sarebbe mai stato messo in votazione (Grasso è stato nominato Presidente del Senato dal PD) e lo hanno proposto solo per testare la coerenza dei parlamentari 5 stelle, che volevano il ddl Cirinnà senza modifiche ma si sono sempre detti contrari a questo tipo di porcate. Se i 5 stelle si fossero dichiarati favorevoli al supercanguro, sarebbe stato Grasso a fermarlo (quindi l’esito del ddl sarebbe stato comunque questo, e i senatori PD lo hanno saputo sempre) ma il M5S ne sarebbe uscito con una dimostrazione di incoerenza e sarebbero stati giustamente accusati del fatto che “quando le porcate servono a far passare una legge che gli piace, allora le fanno anche loro”. Non è andata così e, a posteriori, ne sono soddisfatto.

Ps. Fino a ieri la situazione legislativa in Europa sulle era questa. L’Italia ha compiuto innegabilmente un passo in avanti, che è meglio di niente, ma è stato un passetto piccolo che non ha niente di storico.

unioniciviliineu

Annunci

From → Generale, Parlamento

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: