Skip to content

La domandissima della consigliera Celli

13 novembre 2017

Per un anno e mezzo ho cercato di tenere alto il livello del confronto con i colleghi di minoranza, ringraziandoli per le iniziative portate avanti congiuntamente e facendo passare sotto silenzio le piccole scorrettezze. Per un anno e mezzo ho dato la massima disponibilità nel dedicare spazio a tutti i temi proposti dai Commissari e a facilitare la partecipazione di tutti. Solo per fare un esempio, su richiesta della Vicepresidente Celli ho anticipato alle 10:30 la convocazione della Commissione di questa settimana per evitare un accavallamento con la commissione Trasparenza, nonostante sia quest’ultima ad aver convocato “fuori orario”.

Tale atteggiamento non è ricambiato con comportamenti altrettanto corretti. Non so se il motivo sia una disattenzione “alla Homer Simpson” oppure vera e propria malafede, in entrambi i casi sono stanco. Oggi, quindi, rendo pubblica la lettera di chiarimenti che ho dovuto inviare al Presidente dell’Assemblea Capitolina e al Segretario Generale su richiesta urgentissima della consigliera Celli, pervenuta nota prot. n. 20661 del 10 novembre 2017 ed avente ad oggetto, per l’appunto, la richiesta urgentissima di chiarimenti in merito alla proposta depositata dal Presidente della Commissione X, in data 9/11/2017, ai sensi dell’art. 50 RCC, su “Proposta di iniziativa della X CCP”, in modo che tutti possano conoscere anche cosa c’è dietro le quinte di determinati atti.

Nella nota si chiede, in sostanza, se la proposta di delibera che ho depositato il 9 novembre debba essere di iniziativa della Commissione oppure del sottoscritto. Le ho urgentissimamente risposto.

In effetti è vero che alla Vicepresidente non può attribuirsi niente del testo che ho depositato, il motivo però è la mancanza di volontà da parte sua: il sottoscritto non ha mai impedito a nessuno di partecipare persino agli incontri con gli operatori del settore, che spesso hanno avuto luogo in aula Giulio Cesare al termine dei Consigli del giovedì (quindi in luogo tutt’altro che segreto!).

Per quanto mi riguarda si tratta ad ogni modo di un aspetto irrilevante: non è certo il tipo di “iniziativa” a caratterizzare l’atto, bensì il suo contenuto. Ritengo però giusto valutare con l’attenzione che merita questa domandissima che, in tanti mesi, è stato effettivamente l’unico contributo che la Vicepresidente ha formalizzato, dunque è doveroso rispettarlo. D’altronde, è dal 2006 che il Regolamento più importante per lo sport cittadino attende di essere riallineato alle norme nazionali e sono certo che non sarà qualche giorno in più a far precipitare inesorabilmente le sorti dell’impiantistica cittadina.

Buona lettura (che pazienza che ce vò!).


Oggetto: Urgentissimi chiarimenti in merito alla proposta di delibera “Nuovo regolamento per gli impianti sportivi di proprietà di Roma Capitale”.

Caro Presidente, Egregio Segretario, Gentili Colleghi Commissari,

con riferimento alla nota protocollo n. RQ/20661 del 10 novembre 2017 avente ad oggetto “Richiesta urgentissima chiarimenti in merito alla proposta depositata dal Presidente della Comm. X in data 9/11/2017 su proposta di iniziativa della X Commissione”, a beneficio di tutti ripercorro brevemente le tappe che hanno portato alla proposta di Deliberazione con la quale Roma Capitale aggiornerà il proprio Regolamento per gli impianti sportivi comunali.

La Commissione X ha dedicato quattro sedute all’argomento, di cui si allegano i relativi verbali:

  • il 21 settembre del 2016 è stata convocata una commissione dedicata ai criteri di classificazione degli impianti (link al verbale);
  • il 18 ottobre del 2016 è stata convocata una commissione dedicata ai criteri di valutazione delle offerte (link al verbale);
  • il 7 febbraio del 2017 è stata convocata una commissione con ordine del giorno Audizione Assessore con delega allo sport Daniele Frongia sul nuovo Regolamento degli Impianti Sportivi Comunali: illustrazione della bozza del testo e condivisione dei lavori tra soggetti coinvolti” (link al verbale);
  • il 2 agosto 2017 è stata convocata una commissione con ordine del giorno Stato avanzamento lavori “Regolamento Impianti Sportivi Comunali” (link al verbale);

Nelle prime tre la Consigliera Celli è stata presente direttamente, mentre nella quarta è intervenuto un suo collaboratore, Alessandro Del Missier, che ha partecipato attivamente alla discussione, come è ben riportato nel relativo verbale.

In qualità di Presidente della Commissione X ho dunque costantemente coinvolto i colleghi Commissari e l’ultima versione del testo a loro nota è quella poi revisionata da un gruppo di lavoro di tecnici interni all’Amministrazione, formalmente incaricato dal Direttore del Dipartimento Sport e Politiche Giovanili Paciello, al fine di arrivare ad un documento pienamente conforme alla normativa vigente. Anche tale metodo di lavoro è stato più volte discusso in sede di commissione.

Personalmente ho riposto totale fiducia nell’operato del suddetto gruppo di lavoro nonché nella supervisione del Direttore Paciello.

Se diversamente la Consigliera Celli non ritiene condivisibile un testo redatto con tale metodologia di lavoro, fondata sulla collaborazione con gli uffici, che peraltro dovranno dare applicazione al Regolamento, provvederò a rettificare l’oggetto della proposta di delibera, specificando che si tratta di un’iniziativa a firma del Consigliere Angelo Diario.

Annunci

From → Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: