Skip to content

Misteri della fede politica: vedere le pagliuzze e non le travi

22 ottobre 2013

debitoveltroni

Marino accusa Alemanno di aver lasciato un debito a carico di Roma Capitale di quasi 900 milioni di euro.

Poichè all’inizio della gestione Alemanno il debito pregresso del comune di Roma era stato annullato, significa che la destra ha creato quasi 200 milioni di debito per ogni anno di governo.

Torniamo ora indietro di qualche anno, al termine del secondo Veltroni, quando “La somma totale dei debiti oggetto della Gestione Commissariale si attesta a oltre 12,3 miliardi di euro, al netto dei crediti“.

Poichè all’inizio della gestione Rutelli/Veltroni il debito pregresso del comune di Roma era di circa 4 miliardi, significa che la sinistra ha creato più di 500 milioni di debito per ogni anno di governo (circa 8 miliardi creati tra la fine del 1993 e la metà del 2008).

Marino accusa Alemanno di aver nascosto il debito da lui creato, ed ha ragione: durante la campagna elettorale il sindaco uscente dichiaarva infatti che “Attualmente, il debito del Comune di Roma, è zero. Cioé noi non abbiamo nessun debito“. Ciò significa che la destra ha nascosto quasi 900 milioni di debito.

Ricordiamo, però, che nel giugno del 2008 Veltroni dichiarava “il debito pubblico di Roma allo stato attuale ammonta a 6,874 miliardi di euro“. Ciò significa che la sinistra ha nascosto oltre 5,4 miliardi di debito.

Marino fa il suo mestiere ed avrà di certo i suoi buoni motivi per avventarsi sul cadavere di Alemanno e “perdonare” i suoi compagni di partito, quindi non sorprende vederlo ricorrere a di metri di giudizio leggermente diversi. Il mistero della fede politica su cui rifletto è invece: perchè, voi attivisti/simpatizzanti del PD, criticate il malgoverno economico di Alemanno e perdonate quello di Rutelli e Veltroni?

Secondo me, siete del MoVimento ma ancora non lo sapete 🙂

Annunci

From → Economia, Trasparenza

2 commenti
  1. Ognuno da i propri numeri circa la gestione amministrativa del comune di Roma, come pure quelli della regione Lazio, numeri buoni per il lotto, il superenalotto, il 10 e lotto e turista per sempre. Ognuno li manipola come vuole, chi li nasconde di la, chi li nasconde di qua. Addirittura c’è chi mette attività nelle passività e chi mette come contanti crediti inesigibili. Insomma ognuno fa come gli pare. Io invece che con i numeri ho convissuto tutta la vita lavorativa affermo che tutti quei numeri profferti dalle parti in causa, ovvero PD, PDL, Veltroni, Rutelli, Marino, Alemanno non servono a nulla. I dati finanziari sono quelli profferti dalla Ragioneria e dalla Corte dei Conti. Tutto il resto non serve a nulla se non come ho detto prima per le varie attività del LOTTO.-

    Mi piace

Trackbacks & Pingbacks

  1. Se Roma rischia di fallire gli irresponsabili sono quelli che hanno fatto i debiti | Blog di Angelo Diario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: