Skip to content

La storia infinita delle riforme strutturali promesse e mai fatte

18 marzo 2014

renziriformestrutturali

Sono curioso di conoscere con quali mirabolanti scuse Renzi tenterà di giustificare il suo fallimento nella realizzazione dele riforme strutturali che oggi promette con tanta enfasi.

Quello delle riforme è un ritornello che si ripete ad ogni cambio di Governo e, sebbene i politici di professione siano degli abili mentitori e gli italiani siano dei gran creduloni, le difficoltà aumentano di anno in anno poichè la gamma delle possibili scuse tende ad esaurirsi.

Per quanto riguarda la promesse, confesso che il rottamatore mi ha un po’ deluso. Ha mostrato una buona capacità nell’innovare i modi, introducendo lo stile televendite, ma i contenuti sono sempre gli stessi. Su tutti i giornali di ieri si sono riportati gli annunci fatti da Renzi alla Merkel: Renzi a Berlino: “E’ l’ora delle riforme” Merkel: “Bene cambiamenti strutturali”

E’ stata un’occasione per illustrare un processo di riforme molto ambizioso e coraggioso. Noi vogliamo puntare in alto con le riforme strutturali

Andando indietro di poche settimane, nel suo primo discorso da Premier Renzi aveva ammesso il fallimento di tutti i suoi predecessori. Chissà se si è accorto che, in tal modo, ha ammesso che tra chi ha fallito rientra anche il suo partito (Governo Renzi, il discorso per la fiducia: “Non avete fatto le riforme”)

Provo vergogna per il fatto che ci sia stata incapacità di individuare una successione ad un Presidente della Repubblica che aveva chiesto di non avere secondo mandato, gli fu invece chiesto un reale sacrifico personale e politico e lui chiese ai partiti di farsi carico di un processo riforme che poi non è partito e si è fermato. Pensate sia possibile prendere in giro gli italiani dicendo ‘faremo, faremo, faremo’ con noi che poi ‘rinvieremo, rinvieremo, rinvieremo’

Chi sono i predecessori di Renzi, chi sono quelli che non hanno fatto le riforme? Il primo è Letta, il cui Governo era nato ad aprile 2013 con l’idea di concludere le riforme in 18 mesi. Nell’ottobre 2013 aveva persino annunciato che “il cronoprogramma è rispettato anzi siamo in anticipo e vogliamo continuare a tenere il punto” (Riforme: Letta, siamo in anticipo, teniamo il punto)

L’impasse politica che abbiamo subito intorno alle elezioni ha provocato danni, anche economici, al paese. La stabilità è un valore perché crea le condizioni per avere credibilità e fare le riforme strutturali.

Pochi mesi dopo abbiamo saputo che il riformatore Letta non solo non era in anticipo con le riforme che aveva annunciato ma che addirittura non le avrebbe mai realizzate.

Prima di Letta c’è stato Monti, che a sua volta annunciava grandi riforme nel 2011 (Monti: “Ora Cresci Italia”. Riforme su lavoro e ammortizzatori)

QUALI SARANNO I PUNTI CHIAVE DELLE RIFORME? “Noi siamo convinti che l’operazione volta a liberare le energie, le liberalizzazioni e la concorrenza, e lo stimolo del capitale umano attraverso l’università e la ricerca e la riforma impegnativa e essenziale del mercato lavoro hanno come finalità la crescita e l’equità”. Sicuramente saranno favoriti gli imprenditori ma il governo ha in cantiere la riforma del mercato del lavoro

La riforma del mercato del lavoro il Governo Monti  effettivamente l’ha realizzata, presentandola come “Una riforma di rilievo storico“. Aveva ragione, infatti l’aver creato dal nulla milioni di esodati è il disastro più grande che la storia delle riforme ricordi.

Prima di Monti c’è stato Berlusconi… ma di lui mi rifiuto di parlare.

Annunci

From → Parlamento, Programma

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: