Skip to content

C’era una volta Mister “una riforma al mese”

19 marzo 2014

unariformaalmese

Come l’articolo di ieri, anche lo scopo di oggi è prendere appunti a futura memoria, perchè è trascorso solo un mese ma sembra già un’eternità. Era il 17 febbraio quando è stata annunciata l’agenda di Governo dell’uomo nuovo del Partito Democratico, che prevedeva la realizzazione di una riforma al mese:

la piattaforma che discuterò prevede che entro febbraio si faccia un lavoro urgente sulle riforme costituzionali ed elettorali, e nei mesi successivi ci saranno: a marzo il lavoro, ad aprile la riforma della Pubblica Amministrazione, a maggio il fisco

Siamo a metà marzo e la prima riforma è già finita nel dimenticatoio. Nessuno parla più della legge elettorale ma i fatti parlano da soli: le riforme costituzionali ed elettorali, che erano state promesse entro febbraio, sono ben lontane dal vedere la luce.

Tra meno di due settimane potremo ufficializzare la mancata realizzazione della riforma del lavoro, poi sarà la volta di quella della Pubblica Amministrazione ed infine di quella del fisco.

Cosa significa questo? Significa che la popolarità di Renzi Premier farà la stessa fine di quella Letta e coloro che saranno disposti a dare ancora fiducia al PD  saranno parecchi di meno dei 9 milioni del 2013. Gli astenuti cresceranno ancora e, in sostanza, l’Italia si troverà di fronte a un ballottaggio tra Forza Italia e Movimento 5 Stelle. L’inferno e il paradiso. Come dicevo ieri, sono curioso…

Annunci

From → Parlamento, Programma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: