Vai al contenuto

Commissione bilancio del 30 novembre

1 dicembre 2020

Pubblico la registrazione della Commissione Bilancio convocata ieri, in condizioni di emergenza, per tentare di depositare gli emendamenti predisposti dai Municipi per la cancellazione dei canoni per i Centri Sportivi Municipali chiusi durante i due lockdown del 2020 sono arrivati fuori tempo massimo.

Sono stati portati in commissione tutti gli emendamenti trasmessi dagli uffici tecnici e dagli assessorati bilancio municipali, senza nessun tipo di modifica da parte dei consiglieri comunali.

L’intervento del consigliere Figliomeni (minuto 2:50) evidenzia le difficoltà procedurali che sono state affrontate dai commissari nell’estremo tentativo fatto per provare a salvarli.

Quasi tutti gli emendamenti sono stati trasmessi fuori tempo massimo (i termini scadevano a mezzogiorno) ma il problema principale è stato che quasi nessuno è stato depositato nella forma corretta, poichè mancavano della relativa scheda. Inoltre, i pochi emendamenti che sono stati compilati correttamente, presentavano comunque degli errori di tipo contabile.

Ringrazio l’Assessore Gianni Lemmetti (potete ascoltare il suo intervento al minuto 36:50) che ha spiegato ai commissari gli errori commessi nella predisposizione degli emendamenti.

A prima vista sembrano scritti come se fossero emendamenti relativi alle spese, mentre andando a leggerli emerge che la loro motivazione è originata attivando il titolo di entrata (sono le minori entrate da canoni di concessione conseguenti la chiusura delle palestre ad attivare l’emendamento), di conseguenza la loro forma sarebbe dovuta essere diversa. In questo caso l’emendamento risulta essere “incrociato”: si agisce sul lato delle entrate utilizzando delle risorse finanziarie previste per delle spese che non si impegnano più, andando in tal modo a finanziare delle minori entrate.

Un ulteriore errore è dato dal fatto che il titolo accertativo non può essere modificato: gli accertamenti sulle entrate devono restare gli stessi, perchè i regolamenti di contabilità non prevedono interventi di cancellazione durante l’anno.

Il metodo corretto, in definitiva, è quello di assegnare un contributo finalizzato a neutralizzare il pagamento del canone. Questo è il modo corretto per non creare confusioni tra entrate e uscita. In questo caso, invece, per coprire una minore entrata non si sta utilizzando una maggiore entrata, bensì utilizza una minore spesa: tali voci si trovano su su due titoli diversi e questo incrocio non è possibile.

Questa è l’indicazione dalla quale intendo partire e che più mi interessa, indipendentemente dalle polemiche e dal disgustoso scaricabarile che alcuni Assessori Municipali hanno già avviato.

Proporrò alla Commissione Sport di predisporre una delibera nella quale si stabilisca che una parte delle risorse stanziate nel fondo per la promozione sportiva 2021 venga utilizzato per assegnare dei contributi alle asd concessionarie delle palestre scolastiche, quale forma di ristoro per le spese derivanti dai canoni che i Municipi, nonostante la volontà politica unanime, non sono riusciti a compensare.

P.S. Il Municipio III, per dovere di cronaca, ha effettuato la scelta politica di utilizzare le risorse disponibili nel proprio bilancio per incrementare i servizi di assistenza agli anziani di 52 mila euro. Scelta politica legittima, che abbiamo appoggiato (il Municipio è sovrano sulle decisioni che riguardano le proprie risorse). Ed ha deciso di utilizzare altri 10 mila euro per il sostegno allo sport per finanziare eventi sportivi online organizzati durante il mese di dicembre. Anche questa é una scelta politica legittima. Questo, però, dimostra che ogni Municipio ha il potere di scegliere come utilizzare le proprie risorse e, nel caso specifico, è stato scelto di utilizzarle per finalità diverse rispetto alla cancellazione dei canoni di concessione per i Centri Sportivi Municipali, le cui entrate accertate dalla ragioneria municipale sono pari al 100% di quelle che erano state previste all’inizio dell’anno. Questi sono fatti e non opinioni.

P.S. Il Municipio I, per dovere di cronaca, non ha depositato agli atti nessun emendamento. A dimostrazione delle bugie della Presidente Alfonsi vi mostro una mail (che naturalmente non essendo protocollata non è un atto ufficiale) inviata alle ore 18:20 da parte del suo Assessore al Bilancio. Non solo non è stata inviata ufficialmente e non solo non è stata invita nei tempi, ma non è nemmeno stata inviata in forma di emendamento e, se pure lo fosse stato, sarebbe stato inammissibile perché ha lo stesso tipo di errore degli altri, una minore entrata non può essere coperta con una minore spesa. Credo che la Presidente Alfonsi, invece di cercare di scaricare le sue colpe sugli altri, dovrebbe avere il coraggio di prendersi le sue responsabilità ma, soprattutto, dovrebbe avere l’umiltà di studiare e imparare a scrivere correttamente gli atti di cui ha la responsabilità politica. Da una “esperta” che governa il Municipio I da oltre sette anni è il minimo che uno si aspetterebbe.

A fronte di questo orrore, il Municipio I ha inviato questo comunicato stampa:

Campidoglio: Municipio I, di fronte a bluff comune Roma copriremo canoni associazioni sportive

Roma, 01 dic – (Nova) – “Dopo che il Consigliere 5 stelle Angelo Diario aveva annunciato nelle scorse settimane il blocco delle quote di affitto per le società sportive che non hanno potuto utilizzare le strutture municipali a causa dei blocchi dovuti all’emergenza Covid, ieri sera il suo assessore Lemmetti lo ha smentito e, respingendo gli emendamenti dei gruppi di opposizione che chiedevano di trovare le risorse necessarie a coprire lo scoperto, obbliga di fatto le associazioni a mettersi in regola con i pagamenti. Continua a ritmo serrato la politica degli annunci e promesse mancate dell’amministrazione grillina”. Lo affermano in una nota Sabrina Alfonsi ed Emiliano Monteverde, presidente e assessore alle politiche sociali e sport del Municipio Roma I Centro. “Davanti alla loro incompetenza faremo la nostra parte non lasciando sole le Associazioni e prevedendo noi la copertura dei costi. Rimane il fatto che questo modo di procedere dell’amministrazione Raggi che improvvisa di giorno in giorno annunciando tutto e il suo contrario e sempre più insostenibile”.

From → Articoli

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: